Carrello

ANTI SEBUM

21,36 €
Disponibile
SKU
VIT06
EAN Barcode
8058150429068
1 flacone da 120 capsule cad.

Integratore per contrastare sebo e acne grazie ad un'azione di drenaggio, di purificazione interna e lenitiva degli stati di infiammazione, nonché antibatterica. Aiuta la regolazione degli squilibri ormonali.

ANTI SEBUM

Vitaminity Anti-Sebum è un integratore alimentare a base di vari estratti vegetali, vitamine ed elementi utili per il benessere della pelle/capelli che contrastano in maniera efficace l’eccessiva produzione di sebo ed i fenomeni cutanei ad esso correlati.

Particolarmente utile per combattere la seborrea, dermatite seborroica, acne e relative infiammazioni favorendo un’azione di drenaggio e purificazione interna mediante azione anti-infiammatoria, lenitiva e antibatterica.

Fanno parte della composizione estratti vegetali secchi ad alta standardizzazione di bardana, thè verde, tarassaco, calendula, fumaria e pepe nero coadiuvati da beta-sitosterolo, biotina ed estratto di polline.

Ingredienti: Bardana (Arctium lappa L.) radice estratto secco, titolato al 2% in inulina; Beta-sitosterolo al 45%, Tè verde (Camellia sinensis (L.) Kuntze) foglie estratto secco, titolato al 98% in polifenoli totali e al 40% in epigallocatechingallato; Tarassaco (Taraxacum officinale Weber) radice estratto secco, titolato al 2% in inulina; Calendula (Calendula officinalis L.) fiore estratto secco, titolato al 5% in luteina; Fumaria (Fumaria officinalis L.) parte aerea con fiori estratto secco, titolato allo 0,04% in protopina, estratto di polline; antiagglomerante: magnesio stearato vegetale; Pepe nero (Piper nigrum L.) frutti estratto secco, titolato al 95% in piperina; Biotina (Vitamina H). Involucro della capsula: gelatina alimentare.

Bardana (Arctium lappa) estratto secco titolato al 2% di inulina
Questa pianta erbacea biennale della famiglia delle Asteraceae (Compositae) è conosciuta da secoli per le varie azioni terapeutiche dei suoi principi attivi, considerati  molto utili in particolare per combattere le affezioni cutuanee. La radice è ricca di inulina una sostanza prebiotica che contribuisce, in sinergia con altre (polieni, alcooli, steroli…), alle caratteristiche batteriostatiche e antifungine riconosciute a questa pianta. E’ nota anche tradizionalmente come rinforzante per i capelli e attiva nel mantenimento in salute dello scalpo, proprio per la sua azione di regolazione dell’eccessiva secrezione di sebo e antibatterica. È ipoglicemizzante e quindi utile per contrastare la resistenza all’insulina e gli stati infiammatori che possono portare a sviluppare diabete. Inoltre è considerata una pianta con potente azione depurativa e a protezione del fegato. Grazie alle sue azioni favorevoli per la salute della pelle e degli annessi cutanei è molto utilizzata anche in preparati topici come creme, lozioni, shampoo, balsami e analoghi preparati con funzioni soprattutto seboregolatrici, antibatteriche e antifungine.

Beta Sitosterolo  
E' un fitosterolo, ossia uno sterolo vegetale con struttura simile a quella del colesterolo ed è piuttosto diffuso tra le specie vegetali, in particolare è presente in alcune piante utilizzate per regolare gli steroidi sessuali come il Saw palmetto (Serenoa repens), il Pygeum africanum (Pruno africano) che rappresentano i più conosciuti fitoterapici per contrastare, ipertrofia prostatica benigna, alopecia androgenetica, eccessi di sebo, dermatite seborroica e irsutismo. Il Beta Sitosterolo è alla base, insieme ad altri fitosteroli, di alimenti, integratori e preparazioni farmaceutiche mirate alla riduzione del colesterolo in eccesso, anche perché inibisce l’assorbimento del colesterolo da parte dell’intestino, sostituendosi allo stesso e andando a occupare il suo posto nelle membrane cellulari. Questo sterolo vegetale abbinato all’estratto di Saw palmetto è risultato attivo contro la calvizie di tipo androgenetico in un famoso studio statunitense del 2002 (si veda nei link sotto). Questo tipo di azione è dovuta alla struttura della molecola del Beta Sitosterolo, che lo rende analogo a un progestinico 17 sostituito e anche a un estrogeno debole (e quindi con funzione antiestrogenica) ed è ritenuto in grado di legarsi sia agli enzimi della 5 alfa reduttasi (di entrambi i tipi) che al recettore degli androgeni impedendo così la trasformazione del testosterone del più dannoso DHT (diidrotestosterone) che è responsabile dell’aumentata seborrea e dell’acne (nonché dell’alopecia androgenetica) e rendendo comunque più difficile il legame dello stesso androgeno con il suo recettore specifico. Anche per queste sue proprietà è utilizzato anche nel trattamento del tumore alla prostata e del cancro al seno.

The verde (Camelia sinensis) estratto secco titolato al 98% in polifenoli e al 40% in EGCG
Il the verde è noto per le sue proprietà anti-invecchiamento (ha notoriamente azione antiossidante) e antitumorale, in particolare si è potuto vedere che ad agire con questa azioni sono i polifenoli e in particolare le catechine tra le quali spicca l’EGCG, l’epigalocatechinagallato. La stesse sostanze sono attive nell’inibizione dell’enzima 5 alfa reduttasi , prevalentemente di tipo I , che è appunto considerata alla base della produzione eccessiva di sebo e delle conseguenti affezioni cutanee e del la capigliatura, perché trasforma il testosterone nel più dannoso DHT (diidrotestosterone). Proprio questo tipo di isoenzima è infatti abbondante nelle ghiandole sebacee ed è stato individuato anche come una delle principali cause dell’acne. Lo stesso the verde agisce su questo processo con l’aumento di SHBG (la globulina legante degli ormoni sessuali) che rende indisponibile il testosterone alla trasformazione in DHT.
Inoltre l'EGCG diminuisce l'eccesso di ciclossigenasi (COX-2) che è implicata in tumori come quello alla prostata e influisce sull'espressione del PSA (ossia dell'antigene specifico della prostata) che è coinvolto in vari processi tumorali, tra cui la metastasi. Regola i geni coinvolti nell'ossidazione lipidica e nella creazione di tessuto adiposo, abbassando la resistenza all'insulina e la glicemia e rivelandosi così un'efficace cura nella prevenzione di diabete e obesità. Protegge il sistema cardiovascolare agendo come antiossidante, antitrombotico e abbassando i livelli di colesterolo.
Le altre catechine e polifenoli svolgono azioni analoghe e rafforzano sinergicamente quella dell'EGCG, per questo è consigliabile un estratto ricco in EGCG, ma che possa contenere anche le altre utili componenti di questa  pianta che possiede una moltitudine di azioni benefiche per l’organismo.

Tarassaco (Taraxacum officinale) estratto secco titolato al 2% in inulina
Questa pianta, anch’essa della famiglia delle Asteraceae (conosciuta, anche come “dente di leone”) è rinomata per la sua azione depurativa, digestiva e antinfiammatoria. La radice di Taràssaco contiene diversi principi attivi che agiscono in sinergia, tra questi si annoverano, oltre l’inulina in cui è titolato l’estratto, alcoli triterpenici, tarasserolo, tarassasterolo, beta-tarassasterolo, steroli beta-sitosterina, stigmasterina, cluitianolo, vitamine A,C, D, tiamina, acido nicotinico, acido palmitico, oleico, linoleico, levulosio, acido caffeico, flavonoidi, principi amari, tarassacina, triterpeni, pentaciclici, steroli, caroteni, xantofille, apigenina 7-glucoside. Questi principi attivi attuano una potente attività depurativa e di drenaggio e permettono di eliminare le tossine dall'organismo attraverso gli emuntori naturali come il fegato, i reni, l'intestino e la pelle, regolando la secrezione sebacea. Il Tarassaco è impiegato anche nelle diete dimagranti ed è indicato nell’ipertrofia prostatica benigna.

Calendula (Calendula officinalis) estratto secco titolato al 5% in luteina
 Anche la Caledula è una pianta della famiglia delle Asteraceae (come Bardana e Tarassaco) di cui si utilizza il fiore ed è nota per essere antinfiammatoria, antisettica, antiparassitaria, cicatrizzante, ipotensiva, vasodilatatrice periferica, antispasmodica, emmenagoga (stimola le mestruazioni), coleretica (stimola la secrezione di bile), antimicotica, antifungina e antivirale. I principali principi attivi sono i glicosidi triterpenici, saponosidi, alcoli triterpenici, (che hanno azione antinfiammatoria), steroli, carotenoidi, caroteni, xantofille, flavonoidi, cumarine, monoterpeni, sesquiterpeni (con azione antimicrobica), polisaccaridi (per l’azione immunostimolante). Contiene inoltre allantoina, vitamina C, mucillagine, gomme, sostanze amare, resine, fenoli, tannini pirogallici e quantità elevate di manganese e luteina, nonché calendulina , licopene, acido malico, esteri colesterolinici degli acidi grassi laurico, miristico, palmitico, margarico, acidi organici simili all'acido salicilico e anche collagene.
Si ricorre al suo uso interno contro i batteri Gram-positivi, lo staphylococcus aureus,  lo streptococcus B-emolitico, ha anche azione ipotensiva e vasodilatatrice e  abbassa il livello di colesterolo e trigliceridi,  inoltre protegge la mucosa gastrica, risultando di aiuto  per lenire l’ulcera gastrica, la gastrite e la colite. Ha peraltro attività antiinfiammatoria e stimola la circolazione e favorisce la traspirazione aiutando a espellere le tossine dal corpo e attenuando  le eruzioni cutanee.
Promuove peraltro la rigenerazione dei tessuti e per questo viene consigliata dopo interventi chirurgici e odontoiatrici.  La luteina, un carotenoide, in cui è titolato l’estratto è un principio attivo noto come antiossidante, indicato per la protezione degli organi della vista e contro le loro degenerazioni e utile per mantenere l’elasticità, i livelli lipidici e l’idratazione dell’epidermide.

Fumaria (Fumaria officinalis) estratto secco 150 mg titolato al 0.04% in protopina
E’ una pianta erbacea della famiglia delle Fumaraceae (Papaveraceae) così chiamata perché se accostata al viso provoca lacrimazione come la potrebbe provocare del fumo. Tradizionalmente è considerata una pianta che allunga la vita cosa che nella moderna fitoterapia si traduce in varie azioni benefiche dei suoi attivi che operano contro le infiammazioni di vario tipo, nonché contro l’ipertensione, l’aterosclerosi e le emicranie. E’ infatti ricca di principi attivi come la berberina e la proptopina (ossia alcaloidi isochinolici) ai quali si aggiungono adlumidiceina, coptisina, corytuberina, cryptopina, fumaricina, fumaritina, fumaroficina, O-metilfumaroficine, palmatina, sinacidina, stilopina, N-metilstilopina, fumarina, acido fumarico, flavonoidi, idrasteina, captisina, aminoacidi, acido cerilico, e vari flavonoidi. In dermatologia è utilizzata appunto per l’acne e le dermatosi, in particolare per la psoriasi. Ha inoltre effetti epatoprotettivi, antispasmodici e antalgici.  La protopina in cui è titolato l’estratto agisce sia come antispasmodico che come blando sedativo del sistema nervoso centrale e può essere utile per ridurre la componente nervosa dell’iperproduzione di sebo e dell’acne.

Estratto di polline
L’estratto di polline possiede delle attività riconosciute da tempo sull’apparato urogenitale e in particolare conto l’ipertrofia prostatica benigna.  Pare agire con diverse azioni ossia sulle contrazioni dei muscoli lisci, con azione antinfiammatoria e come inibitore degli enzimi 5 alfa reduttasi. Proprio questo ultimo effetto è quello che lo rende interessante per contrastare i problemi cutanei come eccesso di secrezione sebacea, acne, dermatiti e analoghe affezioni che vedono coinvolto anche il metabolismo degli androgeni e in particolare il DHT. Interessante a questi fini è pure l’azione antinfiammatoria dell’estratto di polline, che pare funzionare anche su altri tipi di problemi come per i raffreddori e le influenze, nonché i raffreddori di tipo allergico, l’asma e allergie varie, così come per il benessere della pelle e dei capelli ( e perfino contro gli effetti delle radiazioni), nonché per i problemi femminili sia legati alle mestruazioni che alla menopausa, come per il vigore e l’azione ricostituente anche in tarda età (si legga a proposito la monografia postata qui sotto).

Pepe nero (Piper nigrum) estratto secco titolato al 95% in piperina
Estratto standardizzato in piperina ottenuto dal pepe nero usato in diversi prodotti per trattare la febbre, disturbi digestivi, difficoltà urinarie, reumatismi, nevralgia e tremori. La piperina aumenta il tasso d'assorbimento di molte sostanze, comprese vitamine, minerali, amminoacidi e anti-ossidanti rendendo i vari principi attivi ancora più efficaci. Di recente si è scoperto che la piperina potrebbe inibire la 5 alfa redattasi l’enzima responsabile della trasformazione del testosterone in DHT (causa di seborrea, alopecia androgenetica, acne, irsutismo e altre affezioni androgeno-dipendenti).

Biotina (Vitamina H o B7-8)
La Biotina (denominata inizialmente vitamina H o I, quindi vitamina B7 nella denominazione anglosassone, B8 in quella francese , da cui il nome) partecipa a tutti i processi nei quali si verifica fissazione di anidride carbonica e quindi a tutte le reazioni di decarbossilazione, tra le quali la trasformazione dell’acido piruvico in ossalacetico, che è una reazione fondamentale per il ciclo di Krebs, e dell’acetil CoA per la biosintesi nel citoplasma degli acidi grassi e la metabolizzazione degli acidi grassi a numero dispari di carbonio. Contribuisce così alla produzione di glicogeno e questo comporta effetti positivi sul trofismo di cute e annessi. Nota e sperimentata è la sua azione di regolazione dell’eccessiva produzione di sebo.

Quantitativi per dose massima giornaliera cosigliata ( 4 capsule )

Bardana (Arctium lappa) radice estratto secco

titolato al 2% di inulina 

300 mg

6 mg

Beta Sitosterolo al 45%          

300 mg

The verde (Camelia sinensis) foglie estratto secco

titolato al 98% in polifenoli 

e al 40% in EGCG 

300 mg

294 mg

120mg

Tarassaco (Taraxacum officinale) radice estratto secco 

mg titolato al 2% in inulina 

150 mg

3 mg

Calendula (Calendula officinalis) fiore estratto secco 

titolato al 5% in luteina 

150 mg

7,5 mg

Fumaria (Fumaria officinalis) sommità fiorite estratto secco 

titolato al 0,04% in protopina 

150 mg

0,06 mg

Estratto di polline  150 mg

Pepe nero (Piper nigrum) frutti estratto secco  

titolato al 95% in piperina 

16 mg

15,2 mg

Biotina (Vitamina H o B8)  225 mcg (450% RDA)

*NRVs: Valori Nutritivi di Riferimento

Si consiglia di assumere da 2 a 4 capsule al giorno, con abbondante acqua.

L’assunzione può avvenire a qualsiasi ora del giorno ed indifferentemente durante o lontano dai pasti

Maggiori Informazioni
ProduttoreVitaminity
Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:ANTI SEBUM
This is the privacy policy sample page.
It was created automatically and do not substitute the one you need to create and provide to your store visitors.
Please, replace this text with the correct privacy policy by visiting the Customers > GDPR > Privacy Policy section in the backend.